informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cambiare lo stile di vita: i passi da seguire

Commenti disabilitati su Cambiare lo stile di vita: i passi da seguire Studiare a Sassari

Cambiare stile di vita, senti che è giunto il momento. Bene, qualcosa dentro di te si sta trasformando, durante il giorno senti che tutto intorno a te ti dice che devi prendere una decisione. Ma forse hai paura o sei confuso. Non ti preoccupare, sappiamo cosa provi, ed è una sensazione bellissima e terribile allo stesso tempo. O forse c’è spazio solo per l’entusiasmo dentro di te, meglio ancora. Dedichiamo questo articolo a tutti coloro che cercano suggerimenti, supporto e comprensione in un momento di passaggio della loro vita.

Modificare lo stile di vita: cosa significa?

come si cambiano le abitudiniNon tutti i cambiamenti devono essere drastici. Si inizia cambiando qualche piccola abitudine e aspettando che quella piccola modifica apporti una trasformazione anche in altre aree della vita, come dice Lao Tsu:

un viaggio di mille miglia inizia con un solo passo

E allora inizia a pensare a quali sono le aree della tua vita in cui vuoi apportare un miglioramento. Perché è questo che intendi, giusto? Ci auguriamo che il tuo fine sia sempre positivo e propositivo, dare una sferzata di nuova energia e rinnovamento alla tua esistenza. Partiamo dal quotidiano, però. Ogni giorno hai la sensazione che vuoi cambiare stile di vita, a partire dalle piccole cose. Ad esempio, c’è un libro che ha spopolato molto ultimamente, dell’autore William H. McRaven, che si intitola “Fatti il letto”. McRaven dice una cosa molto interessante:

«Se la mattina vi fate il letto, avrete portato a termine il primo compito della giornata. Questo vi darà una sensazione di orgoglio e vi incoraggerà a concluderne un altro, e poi un altro ancora. Farsi il letto, inoltre, rimarca la consapevolezza che nella vita le piccole cose contano. Se non sapete fare bene le piccole cose, non ne farete mai di grandi».

Interessante no? Questo ci conferma quello che dicevamo all’inizio del paragrafo, che sono piccoli gesti a fare la differenza. Che altro puoi fare oltre a rifare il letto?

  • Aprire le finestre
  • Non andare mai a letto senza lavare prima i piatti
  • Fare una lista di cose da fare

Non sono cose straordinarie né difficili, da questo si intuisce che cambiare abitudini e stile di vita è possibile. Non diciamo che non è difficile, questo dipende da una serie di fattori, anche dalla psicologia dell’individuo, dal suo modo di relazionarsi con il circostante. Ma è un tentativo per crescere e vale sempre la pensa tentare.

Cambiare le vecchie abitudini in casa

McRaven suggerisce di rifare il letto. Una cosa cosa tutti i giorni, che poi diventerà un automatismo, un’abitudine e ti farà venire voglia di apprendere nuove abitudini. I consigli che ti abbiamo dato nel precedente paragrafo sembrano banali, ma non lo sono, assolutamente. Ad esempio, aprire la finestra tutte le mattine (salvo con il temporale) aiuta a far circolare l’aria nelle stanze, dando freschezza all’ambiente. La tua casa, gli spazi in cui vivi sono il riflesso di te stesso, del tuo stato interiore. Per questo prenderti cura anche della salubrità degli ambienti significa prenderti cura di te. Spesso quando si studia per gli esami universitari si rimane barricati dentro casa, per giorni, senza vedere la luce del sole. Non c’è niente di peggio. Iniziare a cambiare vita significa iniziare a prendersi cura di sé stessi ed essere produttivi nel migliore dei modi.

Lo stesso discorso sta dietro al suggerimento di lavare i piatti prima di andare a dormire. A che serve lasciare nel lavabo le pentole e le stoviglie sporche? Ad accumulare cose da fare l’indomani e rumore visivo che ti darà fastidio la mattina al risveglio e ti farà sentire subito la tensione, con la sensazione di avere un sacco di cose da fare. È arrivato il momento di cambiare ruotine. Fai una lista di cose da fare per dare un nuovo ritmo alla tua quotidianità. Eccone alcune che poi analizzeremo nel dettaglio:

  • Svegliarsi presto
  • Ringraziare
  • Fare una spesa sana
  • Tenere un diario
  • Leggere prima di andare a dormire
  • Fare una doccia al giorno

Nel prossimo paragrafo ti illustriamo i benefici di queste nuove abitudini.

Cambio di abitudini: come e perché

Ci piacciono molto i consigli che ti abbiamo dato. Sono quelle piccole cose che danno grandi soddisfazioni. Il primo e più famoso consiglio per cambiare stile di vita è svegliarsi presto. Su questo la nostra opinione è controversa. La capacità di essere attivi e freschi la mattina subito dopo il risveglio, soprattutto quando si colloca poco prima o poco dopo l’alba, dipende dal bioritmo di ciascuno. Non è possibile intervenire massicciamente sull’organismo per piegarlo al nostro volere di svegliarci presto. Si ottiene l’effetto contrario. Un risveglio sgradevole, l’incapacità di carburare nelle attività mattutine, un calo di energia e l’innalzamento del malumore. È assolutamente controproducente. Però forse è più semplice decidere di andare a letto presto, così l’indomani, anche se la sveglia non sarà puntata all’alba, potrai almeno cercare di svegliarti mezz’ora prima. Quella mezz’ora che fa la differenza perché puoi fare due o tre delle altre cose suggerite.

Per esempio una bella doccia. Un’abitudine scontata per alcuni ma non per tutti. Non sono moltissime le persone che si fanno la doccia tutti i giorni ed è un peccato perché è stato scientificamente dimostrato che aumenta la percezione di benessere e felicità (e anche l’autostima) in modo particolarmente benefico.

E a fine serata, invece, è il momento perfetto per tenere un diario. Se riuscirai in questo intento vedrai da subito quando sarà bello ripercorrere le tue giornate, individuare progressi e miglioramento, attraverso la narrazione di quanto accaduto e di come lo hai vissuto. E fatto questo non ti resta che leggere qualche pagina di un libro, conciliare il tuo sonno e ringraziare, dire grazie è una bellissima abitudine, la migliore con cui concludere la giornata. Puoi dire anche e soprattutto grazie a te stesso e alla tua capacità di cambiare.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali