informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono le migliori riviste scientifiche italiane?

Commenti disabilitati su Quali sono le migliori riviste scientifiche italiane? Studiare a Sassari

Le riviste scientifiche italiane sono i canali di diffusione privilegiati della ricerca, il megafono delle idee, delle intuizioni e delle scoperte scientifiche. La storia di questo mezzo di diffusione della conoscenza non è storia recente. Da sempre la scienza ha utilizzato la stampa e gli strumenti di comunicazione per veicolare le proprie conoscenze e per far conoscere i progressi del lavoro a tutta la comunità scientifica e alla popolazione. In questa guida ti accompagniamo in un affascinante viaggio all’interno delle pubblicazioni a carattere scientifico che puoi trovare in edicola o nelle librerie.

Riviste scientifiche: quali scegliere?

national geographic magazine

Le riviste di tipo scientifico sono il terreno fertile da cui si può monitorare il fermento di una disciplina. Le informazioni scritte, pubblicate e diffuse rivestono un’importanza fondamentale per le materie del settore, e stimolano ulteriori ricerche. All’interno delle riviste scientifiche è opportuno fare una distinzione tra quelle riservate agli esperti e quelle destinate al grande pubblico. Si tratta di una differenza sostanziale. Se vuoi informarti sulla scienza e approfondire il tema da principiante di sconsigliamo di andare a cercare tra le riviste per addetti ai lavori, probabilmente capirai ben poco. Mentre le seconde sono pensate proprio per divulgare al maggior numero di persone possibile novità, aneddoti, curiosità e approfondimenti sulla scienza, attraverso un linguaggio maggiormente comprensibile e fruibili anche da chi non ha solide basi scientifiche.

In questo articolo tratteremo soprattutto queste ultime, cercando di concentrarci sulle riviste scientifiche italiane, che spesso nascono come versione italiana di riviste straniere.

Riviste scientifiche italiane e internazionali

L’Italia può vantare le sue eccellenze in campo scientifico. Le pubblicazioni e le riviste di scienze hanno un ottimo bacino di utenti. Lettori attenti, critici e curiosi che ricercano materiale tramite il quale allargare i propri orizzonti di conoscenza. Chi ha dimestichezza con la lingua inglese può scegliere di leggere direttamente le riviste scientifiche internazionali, che pullulano di novità freschissime e che sono più numerose. Ma fortunatamente anche il lettore italiano può contare su un’opera di traduzione delle eccellenze nel campo della divulgazione scientifica. Elenchiamo quali sono i titoli delle migliori riviste scientifiche in circolazione:

  • Le scienze
  • National Geographic Magazine
  • Tuttoscienze
  • Mente e cervello
  • Le stelle

E vediamo insieme da dove arrivano e cosa ci raccontano.

Le scienze

Quando parliamo di riviste a carattere scientifico non possiamo trovare in cima alla classifica questa riviste di origini americane che vanta una storia secolare. Scientific American (questo il nome originario) venne pubblicata per la prima volta nel 1845, quando ancora le scoperte scientifiche di Darwin o Einstein erano lontane.

Nato come settimanale, aveva come obiettivo quello di segnalare le invenzioni tecnologiche dell’epoca, e sull’onda della Seconda Rivoluzione Industriale l’innovazione impennò notevolmente e la rivista continuò a crescere. Nel corso della sua lunga storia la rivista andò incontro anche a dei momenti di crisi.

Possiamo fissare la nuova nascita del moderno giornale sul finire della Seconda guerra mondiale.
Essendo così rilevante e rinomata la rivista ebbe diverse traduzioni. La prima vera versione locale di questa rivista scientifica americana è stata quella italiana. Per questo motivo Le Scienze meritano di essere citate in cima a questo articolo. La tiratura americana ammonta a mezzo milione di copie, confermando l’interesse dei lettori per una pubblicazione pensata non esclusivamente per i professionisti, per per tutti coloro che mostrano interesse e passione per la scienza.

National Geographic Magazie

Citiamo un’altra delle più prestigiose testate scientifiche, questa volta concentrandoci su un nome piuttosto popolare. La rivista del National Geographic si colloca all’interno delle riviste scientifiche di divulgazione come una delle più accattivanti, senza nulla togliere all’attendibilità delle fonti e alla veridicità degli articoli pubblicati.

Non è esattamente una rivista a tema scientifico, ma piuttosto una pubblicazione dedicata alla scoperta della natura. Tutti la conoscono per le sue celebri copertine fotografiche, rese leggendarie da alcuni dei fotografi più famosi di sempre.

Anche in questo caso dobbiamo fare un grande balzo all’indietro per rintracciare la nascita di questo giornale. Era il 1888 quanto la National Geographic Society decise di dotarsi di un organo di stampa, per diffondere le conoscenze geografiche possibili grazie ai numerosi viaggi dell’epoca.

Nel Novecento furono proprio le fotografie a fare la differenza, ma non era destinate alla copertina. Erano presenti nelle pagine come testimonianza e materiale di approfondimento all’interno degli articoli. Un esempio eclatante è quello delle prime foto subacquee comparse sul giornale nel 1927.

In Italia questa rivista naturalistica e scientifica riscuote parecchio successo e dal 1998 viene pubblicata dal Gruppo Editoriale L’Espresso.

Tuttoscienze

Stiamo parlando di riviste scientifiche italiane ma siamo partiti da quelle straniere pubblicate in versione italiana. Può darsi che tu ti stia chiedendo se esistono pubblicazioni totalmente italiane. Sì, la risposta è Tuttoscienze, nata nel 1981 grazie al fondatore Piero Bianucci, un giornalista con grandi competenze, filosofo e critico letterario con la passione per la divulgazione scientifica.

Tuttoscienze viene considerata in questo articolo come una rivista, nonostante si forse collocabile all’interno degli inserti. Si può leggerla acquistando La Stampa, il quotidiano con cui esce come allegato.

Le tematiche trattate sono varie, ovviamente tutte del settore scientifico:

  • Biologia
  • Genetica
  • Tecnologia
  • Astronomia
  • Fisica

Rubriche di approfondimento, recensioni di libri e altro fanno da cornice alle notizie più importanti in materia.

Oltre alla pubblicazione della rivista Bianucci si fece promotore dell’organizzazione di diversi eventi e manifestazioni scientifiche che hanno segnato positivamente la proposta culturale italiana, una tra queste è sicuramente la Fiera del Libro di Torino.

Mind – Mente e cervello

Il Gruppo Editoriale Gedi pubblica in Italia questa rivista mensile a carattere scientifico, fondata nel 2003 e diretta da Marco Cattaneo. Si tratta in questo caso di un’edizione italiana di Gehirn&Geist, un’importante pubblicazione tedesca su psicologia e neuroscienze.

Nel 2017 la versione italiana ha subito qualche cambiamento nella veste grafica e nel titolo, diventando Mind. Dal 2018 segnaliamo l’importante iniziativa per la divulgazione dei temi psicologici e neuroscientifici, la collana di libri mensili Brevi lezioni di psicologia, che si prefigge di proporre al grande pubblico le novità del settore, grazie alla divulgazione di professionisti illustri. La collana si fonda e ripropone le pubblicazioni originali della Oxford University Press.

Le stelle

le stelle rivista

Proponiamo un altro nome della corposa panoramica di rivisite in ambito scientifico, dando spazio a un’altra pubblicazione a tematica specifica, in questo caso astronomica. Un mensile, nato nel 2002 grazie alla straordinaria astronoma italiana Margherita Hack e a Corrado Lamberti, fuoriusciti per divergenze dalla redazione di un’altra rivista di astronomia.

Nonostante ciò i due studiosi furono direttori de Le Stelle per cinque anni, e pare – lasciaci fare questo gioco di parole – che la rivista sia nata sotto una buona stella.

Oltre alle recenti scoperte in campo astronomico tra le pagine troverai le novità tecnologiche della strumentazione per gli appassionati, e ovviamente gli articoli divulgativi delle materie connesse, dall’astrofisica all’esobiologia, insieme alle informazioni aggiornate sulle missioni spaziali.

Insomma, tutto il mondo delle stelle e dell’universo viene racchiuso dentro le parole degli esperti, dentro pagine che divulgano il sapere più recente e la storia dell’astronomia.

Con questo articolo sulle riviste scientifiche italiane e straniere abbiamo voluto poggiare lo sguardo soltanto su alcuni titoli, quelli maggiormente di successo e quelli caratterizzati da una storia lunga e significativa. Ma il mondo delle pubblicazioni in ambito scientifico è molto più complesso, variegato e vasto, puoi esplorarlo a partire da queste riviste e poi addentrarti ancora oltre, seguendo le fonti e lasciandoti guidare dalla tua passione per la conoscenza.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali