informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Romanzi psicologici: ecco i 10 da leggere assolutamente

Commenti disabilitati su Romanzi psicologici: ecco i 10 da leggere assolutamente Studiare a Sassari

I lettori forti amano i romanzi psicologici. Con questo termine si definisce un genere ben preciso che ha profonde radici nella storia della letteratura. Attualmente si pensa soprattutto ai thriller, mentre il romanzo psicologico è esattamente quel tipo di narrazione che tra la fine dell’Ottocento e il Novecento mise l’attenzione sull’interiorità dell’individuo. La passione per dinamiche più misteriose e per una dose maggiore di azione ha contribuito alla crescita esponenziale del sottogenere thriller sempre in chiave psicologica. In questa guida ti consigliamo dieci titoli, cinque baluardi del genere più autentico e cinque in veste thriller. Se sei uno studente oltre a mangiare bene devi nutrire la mente, ecco il cibo perfetto!

Cinque romanzi psicologici che hanno fatto la storia.

thriller psicologico esempioLa guerra e la sofferenza di aver vissuto un’epoca di distruzione e morte avevano segnato profondamente molti autori. La sensibilità degli scrittori si riversò pure sulle loro opere, nelle quali iniziarono a indagare su ciò che succede all’interno del misterioso mondo della mente. Nella struttura di un romanzo psicologico non è assente una trama, ma il focus si concentra sui personaggi analizzandone il vissuto interiore. Anche molti autori italiani furono protagonisti di questo nuovo approccio alla letteratura. Ecco cinque titoli che dovete assolutamente leggere se volete addentrarvi in questo affascinante genere.

1. La coscienza di Zeno di Italo Svevo

Partiamo dall’Italia con un esempio molto esplicativo. Il capolavoro di Italo Svevo prende spunto proprio da un percorso di autoanalisi del protagonista, Zeno. Le confessioni di questo individuo vengono pubblicate dal suo psicanalista. In questa dissertazione interiore vediamo Zeno alle prese con i turbamenti quotidiani, con piccole grandi nevrosi che lo attanagliano.
Alla fine il lettore comprende che è la società stessa la causa di quei tumulti interiori, della difficoltà di raggiungere un equilibrio e una serenità. Un libro psicologico denso e da leggere con lentezza, per assaporare il contenuto pagina dopo pagina.

2. Delitto e castigo di Fëdor Dostoevskij

Il grande scrittore russo si può definire a pieno titolo uno dei migliori autori di romanzi psicologici. Le relazioni tra le persone e l’insondabile profondità dell’animo umano erano due campi di interesse speciale per Fëdor Dostoevskij. In questo romanzo il protagonista è un tormentato giovane, che in preda ad un impeto di vendetta decide di compiere un gesto violento. Resterà schiavo del suo stesso rimorso. È proprio questo tormento a costituire il cuore pulsante del libro.

3. La metamorfosi di Franz Kafka

Il noto scrittore boemo ha scosso gli animi di mezzo mondo con questo esempio di racconto psicologico. La storia, apparentemente surreale, la conosciamo un po’ tutti. Un giorno Gregor Samsa si sveglia e si ritrova nelle sembianze di uno scarafaggio. Noi lettori siamo coinvolti nel travaglio che questo insetto con la coscienza umana deve attraversare per adattare la sua vita alla nuova condizione. La metafora è quasi lampante, l’insostenibile condizione dell’uomo viene descritta con un senso di angoscia e alienazione che appaiono in tutta la loro devastante portata.

4. Il rosso e il nero di Stendhal

Con Stendhal approdiamo in Francia. Qui trama e narrazione dell’interiorità scorrono paralleli. La psicologia dei personaggi è così ben descritta che questo titolo merita di essere inserito nella top ten. La passione che attraversa il romanzo lascia spazio a un realistico ritratto dei caratteri, con un tono di realismo che sarà poi la caratteristica più apprezzata dell’autore francese. Il filosofo tedesco Nietzsche espresse grande apprezzamento per Stendhal, ritenendolo uno dei precursori dell’analisi esistenzialista.

5. Gente di Dublino di James Joyce

Con la raccolta di racconti di uno dei maggiori esponenti della letteratura di lingua inglese siamo di fronte a un altro esempio di realismo in cui si fonde l’introspezione. Era doveroso citare Joyce perché la sua descrizione minuziosa dei personaggi è molto spesso un modo per esprimere attraverso simboli qualcosa di più profondo. L’autore ha reso celebre il concetto di epifania: un dettaglio apparentemente piccolo permette ai protagonisti di avere delle vere e proprie rivelazioni spirituali sulla propria esistenza. L’uso del discorso diretto anche per le riflessioni interiori consente al lettore una maggiore immedesimazione, una conoscenza approfondita del protagonista.

Cinque thriller psicologici da non perdere

ragazza legge libro thrillerLa differenza tra un romanzo psicologico e un thriller psicologico è una maggiore specificità del genere, che si focalizza molto sulla trama, di solito carica di suspense, giochi e intrighi che rendono la narrazione più complessa e dinamica, piena di colpi di scena. Lo stato mentale è sempre l’argomento centrale e spesso questa condizione della mente è messa in pericolo, oppure viene descritta come la misteriosa e intricata causa di eventi e conflitti tra i personaggi. In questa lista di cinque titoli da non perdere ci concentreremo su proposte più contemporanee, in quanto questo genere ha riscosso particolare successo negli ultimi decenni.

1. Il ladro di anime di Sebastian Fitzek

Il sottotitolo recita “pshycotriller”, scritto in maiuscoletto, a conferma che è proprio quello che stiamo cercando, un libro di psicologia in ottica di narrativa ad alto tasso d’azione. Fitzek dispiega tutto il suo talento, dalla Germania con furore, riempiendo il testo di colpi di scena e di scenari che affascinano in modo conturbante. Un professore e il suo folle piano, un gruppo di studenti da sottoporre a improbabili test che avranno ripercussioni non indifferenti sulla loro salute mentale. Finale sconvolgente. Sei curioso? Corri in libreria.

2. Un nome senza volto di Robert Ludlum

Da questo romanzo, non proprio recente (uscito nel 1980) è tratto il primo film della famosa saga: The Bourne Identity. Qui c’è proprio un elemento tipico della struttura del romanzo psicologico d’azione: un personaggio senza identità. Scopriamo la storia, entrando nel viaggio del protagonista da dentro, come se fossimo dentro la sua testa. Comprendere chi è non sarà semplice, la realtà cambia aspetto continuamente e mostra nuovi aspetti del passato e ancora più dubbi da sanare per il futuro. Avvincente e ben scritto, questo è il primo episodio, che apre la porta ad una trilogia da brividi e forti emozioni.

3. La Psichiatra di Wulf Dorn

L’ambientazione: un ospedale psichiatrico. La trama: una donna chiusa nella stanza numero 7 versa in condizioni delicate, in seguito a sevizie, maltrattamenti e molto altro. Parla con voce di bambina di un fantomatico uomo nero che la insegue, prevede che quell’Uomo arriverà a prendere anche Ellen Roth, la dottoressa che si occupa del caso. Un giorno la donna scompare. Questa fitta rete di complicati enigmi è lo sfondo per una dissertazione sulla violenza e la paura, su tanti mostri nascosti nel nostro inconscio e conscio da affrontare con l’impeto di un detective esperto in giurisprudenza. Spaventoso e travolgente romanzo da cui non potrai separarti prima dell’ultima pagina.

4. L’ipnotista di Lars Kepler

Una coppia di coniugi scrivono libri che fanno impazzire gli estimatori del genere. Mai banali, sempre con un tratto originale e scenari nordici che tratteggiano sapientemente il territorio da cui proviene l’ispirazione degli autori. Una dose di crudeltà, una palpabile sensazione di fine, che permea tutta la narrazione. La storia di uno specialista di ipnosi che ha abbandonato da un decennio la professione ma si trova a dover di nuovo avere a che fare con tutto quello che ha lasciato alle spalle e molto di più. Non possiamo dirti altro per non fare spoiler che comprometterebbero l’elettrizzante esperienza di lettura di questo straordinario thriller psicologico.

5. Tutto ciò che resta di T.R. Richmond

Anche lo stile è diverso dal solito. La pubblicazione di documenti che sono in realtà dei reperti estrapolati dal web, che raccontano la vita dei protagonisti. È tutto molto reale ma frutto della più fervida fantasia. Diversi unti di vista riescono tutti quanti a catturare il lettore e a indagare diversi modi di essere, quasi come esperti conoscitori di psicologia. Si entra in empatia e ci si lascia sconvolgere da questi vissuti, a tratti molto angoscianti. Per gli estimatori del genere è una lettura doverosa.

Una lunga guida, per raccontare il genere e per farti innamorare dei romanzi psicologici, i classici e i thriller di ultima generazione. Non potrai più farne a meno, non riuscirai a staccarti dalle pagine, ne siamo certi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali