informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Musei di Sassari e provincia: quali visitare assolutamente

Commenti disabilitati su Musei di Sassari e provincia: quali visitare assolutamente Studiare a Sassari

La città del nord Sardegna non è direttamente toccata dal mare, ma poco importa. Ci sono molte cose da vedere in questa località di storia e arte. I musei di Sassari sono l’emblema di una ricchezza culturale ancestrale e moderna, piena di fascino. Varcare la soglia dei palazzi che custodiscono le tracce di questo patrimonio è il modo migliore per conoscere la Sardegna e una delle zone più autentiche.

Sassari: città regia di grande bellezza

cosa fare a sassariQuesta parte dell’Isola gode di fama mondiale. La provincia di Sassari è rinomata in tutto il mondo anche se forse non tutti associano il nome di questa provincia agli scenari da sogno meglio conosciuti come Costa Smeralda. Eppure è così, Sassari è la città di riferimento di un territorio viene invidiato in tutto il mondo. È sede dell’Università, località turistica, polo di attrazione per chi cerca lavoro nella zona, ma soprattutto un paradiso di sabbie bianche e mare mozzafiato. Ma oltre alle spiagge cosa c’è?

I simboli della città sono la piazza principale, piazza d’Italia, è la famosa Fontana di Rosello. Le origini del contesto urbano odierno sono medievali, ma come in molti altri luoghi della Sardegna, le vere radici si perdono nella notte dei tempi e anche l’archeologia può mostrarne solo una parte superficiale. Tra chiese, cattedrali e strade più odierne, la proposta museale si prefigge di integrarsi con la cultura cittadina, fornendo un servizio di diffusione della cultura, ma anche di creazione e interpretazione del patrimonio. Vediamo quali sono i musei di Sassari da visitare.

Museo nazionale archeologico ed etnografico G.A. Sanna

Il museo risale al 1932. Nacque allora con l’obiettivo di trovare un luogo idoneo alla conservazione del materiale archeologico che il senatore Giovanni Antonio Sanna raccolse durante la sua vita. Le sezioni sono tre:

  • Archeologica
  • Pinacoteca
  • Etnografica

Grazie a questa esposizione è possibile attraversare la vastità della storia isolana. La prima sezione consente di ammirare reperti che testimoniano l’antica storia della civiltà sarda, partendo dal paleolitico fino al medioevo. Numerosi i bronzetti di epoca nuragica, simbolo di grande rilevanza della straordinaria abilità dei popoli id un tempo. Altri oggetti esposi sono le ceramiche e gli utensili, le statuette di altro materiale, che si affiancano ad altri elementi espositivi, come le ricostruzioni dei villaggi nuragici e delle domus de janas. Insomma, c’è davvero da restare a bocca aperta. I mosaici delle vecchie ville romane, le maschere in terracotta e i monili aggiungono alla collezione ancora più pregio.

Nella Pinacoteca sono conservati quadri di grande bellezza, degli artisti sardi dal ‘300 in poi. La Sardegna ebbe una sua scuola di pittura, tra cui si ricorda uno dei più illustri rappresentanti, il Maestro di Ozieri. Ai suoi quadri sono stati affiancati quelli di Marghinotti, Ballero, Delitala. Troviamo anche qualche quadro di autore fiammingo.

Nella sezione etnografica si ha l’opportunità di conoscere da vicino gli usi e i costumi tipici della Sardegna. Un bel repertorio di oggetti provenienti dal mondo del lavoro e dalla vita quotidiana illustra il contesto antropologico di appartenenza.

Il museo della Brigata Sassari

Tra le cose da vedere a Sassari vogliamo segnalare questo museo, che ha compiuto più di venticinque anni. Dal 1992, anno della sua realizzazione, viene conservata, esposta e illustrata la storia della Brigata Sassari, unità militare che venne costituita nel 1915, solo con leve provenienti dalla regione.

L’edificio che ospita l’esposizione si trova in piazza Castello, dentro la caserma Lamarmora, parte del castello aragonese. Forse non lo troverete in tutte le guide di Sassari, ma ve lo consigliamo.

La visita agli ambienti del museo prevedere l’ingresso in cinque diverse sale, ognuna delle quali affronta uno specifico argomento riguardante la Brigata.

  • Sala 1: Notizie generali e introduttive
  • Sala 2: Fotografie d’epoca delle battaglie principali
  • Sala 3: Ricostruzione di una trincea della Prima Guerra Mondiale
  • Sala 4: Ricostruzione e analisi della vita al fronte
  • Sala 5: La storia della Brigata dopo la Prima Guerra mondiale

La storia di questo reggimento, con personale esclusivamente sardo non ha mai smesso di affascinare il popolo di Sardegna e non solo. Fece parte degli schieramenti su Roma, dove si sciolse in seguito ai combattimenti per la difesa della Capitale. Nel 1988 venne ricostituita. Dai nemici venivano chiamati “Diavoli Rossi”. La Brigata è parte della storia d’Italia e quella storia l’ha scritta con sudore e sangue. Una visita al museo può contribuire a comprenderne l’importanza.

Scavo Archeologico Barbacane e Castello Aragonese

pinacoteca nazionale di sassariNon è un vero e proprio museo, ma uno scavo archeologico che si addentra nel castello che gli aragonesi costruirono intorno al 1330. Interessante scoprire quale storia ha attraversato questo pezzo di Sassari, tra sede dell’inquisizione e fortezza. Proprio la fortezza ebbe ovviamente una funzione militare, ma venne poi abbattuta sul finire del 1800, per fare spazio alla caserma.
Lo scavo del Barbacane è una delle attrattive di Sassari. Costruita tra il 1400 e il 1500 dentro il fossato, grazie agli scavi è possibile vedere l’intera struttura e gli elementi caratteristici della funzione difensiva, che la rendono estremamente suggestiva. I buchi per gli archibugi, che si trovano su due corridoi spessi e lunghi circa 80 metri, consentivano di scappare da eventuali attacchi nemici senza alcun rischio.

Sassari è una città da visitare tutta, senza lasciarsi sfuggire un angolo. La storia non è solo tra le quattro mura di un museo, nelle tracce di un pennello su una tela o nelle pietre di una fortezza. La storia è ovunque, nel vento di Sassari e provincia, che racconta storie di mare e di terra. La storia è anche nelle gallerie d’arte di Sassari, città che ha sempre mostrato un occhio di riguardo per il senso estetico, la cultura e le forme d’arte in genere. Visita questa città, lasciati stupire dagli angoli più nascosti e dai monumenti più imponenti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali